Home » SPECIALE POSINA

SPECIALE POSINA

Speciale Val Posina 2019

Speciale Val Posina 2019 - Radio Freedom talent

Il comune comprende tutta la valle omonima la quale, assieme alla Val di Ferro appartenente al comune di Laghi e alle Valli di Tovo e di Riofreddo appartenenti al comune di Arsiero, forma il bacino del torrente Posina.

Caratteristiche sono le numerose contrade, mentre il centro è situato nel fondovalle alla sinistra orografica del torrente omonimo, che nasce in Val Caprara e che alimenta un laghetto artificiale meta di passeggiate e pesca sportiva. Caratteristiche sono le numerose contrade sparse nel suo ampio territorio.

La valle è una delle più caratteristiche del territorio vicentino; lunga circa 20 km, piuttosto angusta per la tipica forma a "V", collega la Val di Terragnolo, sul confine trentino, con la Valle dell'Astico. È percorsa in tutta la sua lunghezza dal Posina, alimentato dalle acque dei numerosi affluenti, solitamente brevi e profondamente incisi, che scendono ora tra pareti di roccia nuda, ora tra distese di boschi e di prati.

Dominano la valle i monti Pasubio, Majo, Priaforà e Novegno, mete di escursioni, trekking e passeggiate. Su tutto domina il monte Pasubio a cui si può accedere attraverso le suggestive Val Caprara, Val Sorapache o arrivati al Passo Xomo per la Strada degli Scarubbi o per la Strada delle 52 gallerie, grandiosa opera di ingegneria militare della Grande Guerra. Al Passo della Borcola (1206 s.l.m.) si incrociano la strada per Val Terragnolo e Rovereto col Sentiero Europeo E5 che collega il monte Maggio col Pasubio.

Il clima, piuttosto fresco d'estate, si fa rigido d'inverno, quando una buona parte della vallata resta sempre in ombra.

La vegetazione presenta esemplari tipici della montagna come il pino mugo e il faggio che ricoprono i versanti di Cima Grama, di Monte Majo, di Monte Pruche, quelli a nord di Fusine e i roccioni a Nord Est di Monte Cogolo fin quasi a valle. In altre località il faggio è presente insieme con l'abete rosso, il larice, il carpino nero, il castagno. Quest'ultima pianta, indubbiamente importata e che tanta parte ebbe nel passato per la povera economia locale, amante di terreni profondi e acidi, occupa ancor oggi aree estese; il ciliegio selvatico, che rivela la sua presenza soprattutto con le fioriture di primavera o con i fiammanti colori dell'autunno, è presente un po' dovunque

le Aziende consigliate da Noi

aaa

Radio Freedom talent

Top Freedom Girl - il nostro Sito. Clikka ed Entra.

Radio Freedom talent

Scarica questa App e avrai il tuo Meteo a portata di Clik.

Radio Freedom talent

SCARICA LA NOSTRA APP GRATUITA PER ASCOLTARCI SUII TELEFONI ANDROID

 
hanno tradito il Popolo Italiano
Gruppo Pubblico ยท 4751 membri
Iscriviti al gruppo
E' arrivato il momento di avere la Vostra fiducia. La Politica ha fallito e le Elite Mondialiste, faranno di tutto per fare cadere la Lega Scrivevam...